Quando si incomincia a utilizzare la Dieta Zona, fiduciosi di perdere massa grassa a favore della massa magra, si possono trovare alcune difficoltà (sarò un po’ duro di comprendonio) a capire come utilizzare i blocchi che si hanno a disposizione per realizzare i Menù Zona giornalieri.

A questo punto del nostro “cammino spirituale“, una domanda sorge spontanea:

“Ma che diavolo è il BLOCCO?”

Il blocco può essere visto come l’unità attraverso la quale possiamo realizzare i diversi pasti della nostra giornata in Zona attuando, in modo facile e concreto, i principi fondamentali della Dieta a Zona! Una sorta di amico fidato che ci permette di acquisire la giusta quantità di sostanze nutritive, in modo equilibrato e bilanciato, donando benessere e forza a tutto il nostro sistema!

Ogni singolo blocco è composto a sua volta da:

– 1 miniblocco di carboidrati (1mbC)
– 1 miniblocco di proteine (1mbP)
– 1 miniblocco di grassi (1mbG)

Quindi, per ogni blocco che si dovrà mangiare, dovremo ricordarci di dare il giusto apporto di carboidrati, proteine e grassi, leggendo da tabella, i valori corrispettivi (di solito i miniblocchi di grassi ci servono per i condimenti: 1 cucchiaino di olio corrisponde a un miniblocco di grasso).